LA LUPA

 

Arturo Martini

La lupa

1930-31

Questa opera rappresenta l’essenza della donna.

La perfezione, bella senza nessun artifizio.  Trafitta, colpita a tradimento. Urla il suo dolore, indifesa e inarrendevole. Tenace e incrollabile, si regge sulle braccia stringendo una pietra nella mano pronta a rialzarsi.

Arturo Martini, La lupa, 1930-31, terra refrattaria, cm 87x137x64 Antwerpen, Museo Middelheim