TRA FANTASIA E REALTA’

Featured Image -- 447Di seguito metto a confronto il monologo contenuto al secondo capitolo del romanzo ATTACCO AGLI ILLUMINATI, pubblicato a febbraio 2014 e che diventa ogni giorno più attuale.

Uno dei protagonisti del romanzo, Magol terrorista basco, tiene un discorso a un’assemblea riunita in gran segreto e formata dai disobbedienti rappresentanti tutti i gruppi ribelli dei vari stati europei e non, per organizzare un commando sovversivo internazionale che dovrà organizzare un attentato ai danni del gruppo Bilderber. Questi sono alcuni brani del monologo di Magol:

Attacco agli Illuminati parla Magol: “…chi è causa di questo caos universale che destabilizza i mercati, disorienta i popoli mettendo gli stati uno contro l’altro e che fomenta liti religiose e guerre civili allo scopo di indebolire le forze della popolazione, per distoglierne l’attenzione da quello che è il loro obiettivo finale: il controllo globale.” … “Tutti voi conoscete gli Illuminati, le famiglie più ricche del mondo, la massima
espressione del potere sul pianeta Terra. Esercitano questo potere, conferitogli dal denaro, incontrastati perché, grazie alle loro ricchezze, si sentono e, ahimè! sono, al disopra di tutto e di tutti.

Notizie dai Quotidiani Il FattoQuotidiano del 7 luglio corrente anno: “…i diritti umani sono assicurati dalla Costituzione greca e anche dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea e dallo Statuto delle Nazioni Unite, la Commissione Europea e Bce assieme al Fondo Monetario Internazionale, con l’imposizione di povertà, disoccupazione e diseguaglianza, hanno dunque violato le loro stesse regole e princìpi”.

A.I Magol.: “Non c’è legge, non c’è regola, non c’è obbligo civile o morale che possa impedirgli di realizzare i progetti che hanno ideato. Sono loro che comandano e manovrano il mondo. Il fine è costituire un Nuovo Ordine Morale con a capo un Unico Governo Mondiale guidato dalle tredici famiglie.

N.Q. Il FattoQuotidiano del 7 luglio corrente anno riporta: “Il debito greco non è solo illegittimo e non sostenibile, è illegale“. A parlare così è Özlem Onaran, docente di Politica del lavoro all’università di Greenwich. Fa parte della Commissione di verità sul debito pubblico in Grecia,…le condizioni create dal Memorandum hanno fatto sprofondare la Grecia nella depressione e hanno portato con sé una ingente crisi umanitaria.

A.I Magol.: “Il risultato sarà il ripristino di un nuovo tipo di vassallaggio, che mira alla sottomissione, non più fisica, ma monetaria di tutti gli individui, soggiogandoli attraverso il potere esercitato dal bisogno del denaro.”

N.Q. Il FattoQuotidiano del 7 luglio corrente anno: “Negli ultimi anni le istituzioni del Paese non sono state più in grado di dare seguito alle inecessità minime dei cittadini. … diritto al lavoro, alla salute e all’educazione“. Una “questione di dignità” che metterebbe fuori legge l’ex troika e le sue politiche.

A.I Magol.: “Questi potenti vengono definiti la Nobiltà Nera, il loro motto è ‘il denaro crea potere’. Sono loro i Decision Makers, loro fanno le regole che i Governi e i Presidenti devono seguire.
Nessuno si può ribellare perché è il potere del denaro.
Infatti, alla ‘corte dei 13’, appartengono tutte le banche internazionali. Il settore
petrolifero è nelle loro mani e così pure i maggiori settori industriali e commerciali.
Tutto questo porta loro il totale controllo della politica. Vigilano sui governi attraverso
infiltrati, controllano i media.”… “Se ancora questo non vi dovesse bastare, sappiate che l’ONU e il Fondo Mondiale Internazionale nascono dall’attuazione di uno dei progetti contenuti nei vari codici
formulati negli anni dai gruppi degli illuminati. …oltre ai nomi dei ‘venerabiles dominantium’, trovate una lista di personaggi eccellenti sicuramente noti a tutti voi. Sono i membri del Gruppo Bilderberg.

N.Q.: “Il 25 giugno corrente anno Gianluigi Paragone parla del gruppo Bilderberg nella puntata de La Gabbia, scatenandosi, contro Lilli Gruber” (si dice sia stata tra i giornalisti invitati a una convention del gruppo): “A me questa segretezza puzza tanto, devo dire la verità”.

A.I Magol.: Questo gruppo nasce nel 1952. Nel 1954 si riunisce all’Hotel Bilderberg di Osterbeek in Olanda e il gruppo in quell’occasione fu battezzato con il nome dell’hotel.
Da allora, si riuniscono una o due volte l’anno. Le prime conventions si svolsero solo in Europa, ma poi hanno cominciato a riunirsi anche nell’America del nord. Non è un caso se tra i promotori troviamo il Principe Bernardo de Lippe di Olanda che è stato un ex Ufficiale delle SS e che ha presieduto il gruppo fino al 1976, anno in cui si è
dovuto dimettere, pensate un po’, a causa dello scandalo ‘Lockheed’. È stato poi rimpiazzato dal polacco Joseph Retinger, che vantava strette relazioni nel mondo della politica e dell’Esercito Mondiale. Era sua la visione di un’Europa unita come primo passo per arrivare a un Mondo unito.” “Alle riunioni del gruppo Bilderberg sono invitati banchieri, politici, economisti di fama mondiale, professori universitari, funzionari internazionali degli Stati Uniti e dei paesi dell’Europa Occidentale. Durante queste riunioni a porte chiuse, dalle quali non trapela nessuna indiscrezione sui temi trattati, s’indottrina un gruppo di persone con il compito di eseguire e controllare la corretta attuazione di tutte le direttive emanate
dai tredici e dai loro stretti collaboratori.”…“Il mondo si divide in tre categorie di persone, un piccolissimo numero che fa produrre gliavvenimenti; un gruppo un po’ più importante che veglia alla loro esecuzione e assiste al loro compimento, e infine una vasta maggioranza che giammai saprà ciò che in realtà è accaduto”. (premio Nobel per la pace Dott. Nicholas Murray Butler che è stato presidente della Columbia University, presidente della Carnegie Endowment for International Peace, membro fondatore, presidente della Pilgrims Society e membro del Council on Foreign Relations (CFR) e capo del British Israel), in questa scala sociale, … siamo destinati alla maggioranza che ‘giammai saprà”.

Anche di questo potremo parlare nella serata organizzata dall’associazione MetaPolis di Padova alla “Seconda edizione del Giardino di Bacco e Venere” che si terrà il 22 luglio prossimo alle ore 21,00 nel Giardino Cavalleggeri a PADOVA in Corso Milano, se arriverò indenne alla serata, sssssssss!: uno dei primi giornalisti/scrittori a trattare l’argomento nei suoi romanzi: Behold a pale horse (Light Technology 1991) di William Cooper* è stato freddato da una scarica di proiettili mentre rientrava a casa dal lavoro.

Va be’, dai!, io non credo di correre rischi. Stiamo parlando di un trhiller dopotutto, no? è solo fantasia.

cartolinaevento

*-William Cooper, un ex ufficiale dei servizi segreti oltre che conferenziere e scrittore di fama mondiale, fu ucciso nel 2001 in una sospetta sparatoria con la polizia nella sua casa in Arizona. Autore del libro underground più venduto di tutti i tempi, “Behold A Pale Horse,” le sue scoperte nei documenti segreti di intelligence forniscono la prova positiva che gli Illuminati intendono realizzare la distruzione della metà della popolazione mondiale, raggiungendo il loro diabolico obiettivo in quella che l’autore chiama “l’età dell’inganno.” 26 Dicembre 2005-

monica azzurra   Monica Bauletti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...